Seleziona una pagina

Elisa Colleoni

La parola è il leitmotiv della mia vita: ho cominciato a parlare precocemente e non ho mai smesso (purtroppo per mia madre che, arrivata a sera mi diceva “Per favore Elisa, spegni la radio!”).

La parola può essere arte, come nel teatro (infatti mi sono diplomata in recitazione) e nel canto (infatti studio da anni canto lirico), oppure motivazione e strumento di lavoro come nella comunicazione in pubblico.

Trasmettere agli altri la sicurezza di affrontare un pubblico, il piacere di ascoltare la propria voce, la capacità di coinvolgere e guidare un uditorio e soprattutto a godersi quel momento in cui tutti “pendono dalle loro labbra” per me è gran parte del compenso dato.

Il bello del mio lavoro è anche quello di conoscere le persone, scoprendo insieme a loro le difficoltà e portando alla luce le qualità che ognuno, credetemi anche il più impensabile dei miei corsisti, riesce sempre a far emergere e regalare a sé stesso.

È bello provare piacere nel proprio mestiere: se pensate a quanta vita ci tolgono le attività lavorative, è nostro dovere renderle per lo meno gradevoli, più facili acquisendo il gusto di raccontare agli altri cosa facciamo, come lavoriamo, le qualità del prodotto o de servizio che vendiamo o rappresentiamo.

Io ce l’ho fatta e se vuoi farcela anche tu, Dialogico è la realtà che può aiutarti.